Trainagro2020 si riparte!

Ritorna l’informazione sull’uso sostenibile dei fitofarmaci promosso dalla regione Lombardia nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Train-Agro, ovvero TRAsferimento delle conoscenze e dell’ INnovazione nell’uso sostenibile dei pesticidi in AGRicOltura, si evolve e diventa Train-Agro2020

Contribuire a migliorare e rendere più efficace la comunicazione tra ricerca applicata e operatori riguardo l’uso sostenibile e responsabile dei prodotti fitosanitari impiegati in ambito agricolo è l’obiettivo che il team di lavoro del progetto si propone di portare avanti anche nei prossimi due anni.

Il referente scientifico del progetto sarà il prof. Ettore Capri, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e direttore del centro di ricerca OPERA. Il team di lavoro è composto da ricercatori di OPERA, del Dipartimento di Scienze Ambiente e Territorio (DISAT) dell’Università Bicocca, con il coordinamento del prof. Antonio Finizio, e del Parco Regionale Adda Sud, con il supporto anche della testata giornalistica online AgroNotizie ed i servizi che compongono il network di Image Line.

Per favorire la diffusione di pratiche e tecnologie innovative e diminuire il rischio di contaminazione sia ambientale che per l’uomo connesso all’uso di queste sostanze, saranno quindi programmate nel corso del primo anno di progetto attività informative relativamente a: digitalizzazione in agricoltura, gestione delle resistenze agli erbicidi/insetticidi e la qualità della granella, la sempre più complessa lettura delle informazioni in etichetta, il calcolo dell’additività delle misure di mitigazione nonché sulle possibili norme a tutti questi aspetti correlati.

Nel secondo anno di progetto invece si prevede l’organizzazione di attività dimostrative, in linea con i metodi di diffusione della conoscenza che presuppongono “apprendimento attraverso la pratica”, così come richiesto dagli stessi agricoltori in diverse indagini europee e regionali, e come rilevato dalla precedente esperienza del progetto Train Agro e che si auspica stimoleranno la  curiosità verso l’innovazione e soprattutto l’accesso alle tecnologie più appropriate o alle più avanzate soluzioni contesto-specifiche, in linea con il prossimo nuovo Piano di Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e degli orientamenti della Strategia Nazionale della PAC post 2020.

Le attività dimostrative riguarderanno argomenti quali l’agricoltura di precisione, le tecnologie/prodotti disponibili per nuovi metodi di difesa a basso impatto, la gestione dei rifiuti agricoli con focus sui reflui contaminati e la contaminazione puntiforme, la calibrazione e taratura delle irroratrici per la limitazione della contaminazione diffusa e le buone pratiche per la gestione del ruscellamento superficiale.

In contemporanea saranno aggiornati gli strumenti già predisposti attraverso il precedente progetto Train Agro con le recenti e importanti novità in campo normativo quali le linee guida sull’uso sostenibile dei fitofarmaci regionali, la check list di autovalutazione aziendale, e l’indicatore di valutazione dell’impatto sull’ambiente delle strategie fitosanitarie aziendali.

Strumenti questi attualmente già utilizzabili e disponibili sul sito http://www.trainagro.it nella sezione “prodotti e materiali”.

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian